Home | Artisti | News | Links

Dorazio Piero
(1927-2005)

È uno dei protagonisti dell'astrattismo italiano nel dopoguerra. Nel 1947 firma il manifesto Forma 1, si collega con il gruppo Arte Sociale e nel 1950 fonda, insieme a Perilli e Guerrini, la galleria Age d'Or per diffondere l'arte astratta. Sin dagli esordi, Dorazio si pone nell'alveo delle avanguardie internazionali, opponendosi alle tendenze del realismo socialista. Molto importanti sono i rapporti che instaura a Parigi, a New York, Zurigo con frequenti soggiorni-studio e attività di divulgazione. Assorbendo molteplici sollecitazioni artistiche, elabora una personale indagine sulle forme e il colore. La spazialità delle geometrie evolve, negli anni Sessanta, verso textures dai colori luminosi e vibranti. Per un decennio (1960-1970) insegna alla Graduate School of Fine Arts dell'Università della Pennsylvania. Nel 1974 si stabilisce a Todi dove instaura un proficuo dialogo con le realtà artistiche del territorio. Durante l'arco della sua attività gli sono state dedicate numerose esposizioni internazionali. È stato membro dell'Accademia di San Luca e dell'Akademie der Kunste di Berlino. Negli anni Novanta ha coordinato il progetto per l'esecuzione di mosaici per la metropolitana di Roma.

Titolo: Aughé I; Anno: 1977
Tecnica: Litografia
Dimensioni: 53 x 43 cm
Note: Firma
Certificato di provenienza
Rif. DRZ001
 



 
Titolo: Aughé II; Anno: 1977
Tecnica: Litografia
Dimensioni: 43 x 53 cm
Note: Firma
Certificato di provenienza
Rif. DRZ002
 




 
Titolo: Aughé III; Anno: 1977
Tecnica: Litografia
Dimensioni: 43 x 53 cm
Note: Firma
Certificato di provenienza
Rif. DRZ003
 




 
Titolo: Aughé IV; Anno: 1977
Tecnica: Litografia
Dimensioni: 43 x 53 cm
Note: Firma
Certificato di provenienza
Rif. DRZ004
 




 

    Nome e Cognome

    Email


    Messaggio

    Rif. opera