Home | Artisti | News | Links

Accardi Carla
(1924)

Co-fondatrice con Attardi, Consagra, Dorazio, Guerrini, Perilli, Sanfilippo e Turcato del gruppo Forma 1 (1947), è una delle maggiori esponenti dell'astrattismo italiano del dopoguerra. Negli anni Cinquanta frequenta Parigi, dove partecipa a numerose mostre e conosce gli artisti Magnelli e Hartung. Nel 1953 è presente alla storica esposizione Arte astratta e concreta in Italia alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma. Negli anni Sessanta continua l’attività espositiva in Italia e all’estero. Sin dagli esordi il suo linguaggio astratto indaga il segno-colore, successivamente sperimenta l’utilizzo dei colori acrilici su fogli di sicofoil, un acetato di cellulosa, attribuendo a tale operazione una connotazione spaziale. Nel corso degli anni Settanta partecipa al clima di forte mobilitazione sociale attivandosi nel movimento femminista. Nel decennio successivo elabora una più articolata gamma cromatica della sua cifra stilistica. Tra le molteplici forme di creazione di Carla Accardi ricordiamo le opere su carta, le tavolette in ceramica, gli oggetti in plexiglass e sicofoil fino alle installazioni spaziali come Pavimento in Ceramica con intervento sonoro di Gianna Nannini.

Titolo: Dal blu al rosso, Anno: 1980
Tecnica: Serigrafia materica
Dimensioni: 70 x 100 cm
Numerazione: 22/60
Note: Firma
Certificato di autenticità
Rif. ACC001
 



Titolo: s.t., Anno: 1982
Tecnica: Serigrafia
Dimensioni: 60 x 80 cm
Numerazione: XX/XXX
Note: Firma
Rif. ACC002




 

    Nome e Cognome

    Email


    Messaggio

    Rif. opera